Home

Leucemia: gli importanti risultati sul trapianto di cellule staminali cordonali, evidenziati da una recente analisi retrospettiva effettuata da un team del Fred Hutchinson Cancer Center di Seattle, con a capo un ematologo e ricercatore italiano, e pubblicata sul The New England Journal of Medicine.

Bimbo nella panciaLo studio ha comparato gli esiti clinici di 584 pazienti affetti da leucemie e sindromi mielodisplastiche sottoposti a trapianto di cellule staminali emopoietiche cordonali di unità donate a scopo solidale (non familiare) o a trapianto di cellule da donatori adulti non correlati (cellule staminali midollari o da sangue periferico), evidenziando che anche con trapianti da sangue cordonale si possono ottenere risultati davvero importanti con tassi di sopravvivenza superiori al 70%

Tale risultato è comunque significativamente maggiore rispetto a quello dopo il trapianto da donatore HLA-incompatibile.
Nelle banche di sangue cordonale Mondiali sono attualmente presenti 710.414 unità, che sono a disposizione di tutti i Centri di Trapianto e quindi rappresentano una risorsa preziosa perché data la relativa immaturità immunologica delle cellule, consentono di superare le tradizionali barriere di compatibilità, permettendo di effettuare trapianti con esiti favorevoli anche tra soggetti non perfettamente HLA-identici.

Articolo: Risultati Trapianti da Cellule Staminali Cordonali

 

 

MATCH IT NOW! 

SETTIMANA NAZIONALE PER LA DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO E CELLULE STAMINALI EMATOPOIETICHE – 17/25 SETTEMBRE 2016

ImmagineDal 17 al 25 settembre 2016 si svolgerà Match It Now, la settimana nazionale per la donazione di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche.
L’evento, patrocinato dal Ministero della Salute, è promosso dall’Istituto Superiore di Sanità, dal Centro Nazionale Trapianti, dal Centro Nazionale Sangue, dal Registro IBMDR e dalle federazioni ADMO e ADOCES, e rientra nella più ampia cornice del secondo World Marrow Donor Day (la giornata mondiale del donatore di midollo osseo), che sarà celebrato in tutto il mondo il 17 settembre 2016.

Per saperne di più

 

 

LE BANCHE PUBBLICHE DEL SANGUE CORDONALE

Immagine EULe Banche di sangue cordonale (SCO) sono, in Italia, strutture sanitarie pubbliche che, per conto del Servizio Sanitario Nazionale, raccolgono, conservano e distribuiscono le cellule staminali emopoietiche cordonali ai centri dove si effettuano i trapianti di midollo osseo per tutti pazienti in attesa.

Elenco centri di raccolta per Regione aggiornati al 31 marzo 2015:  

Abruzzo | Calabria | Campania | Emilia R. | Lazio | Liguria | Lombardia | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Veneto

 

Immagine

LE MALATTIE ONCO-EMATOLOGICHE E I TRAPIANTI DI CELLULE STAMINALI EMATOPOIETICHE (VENEZIA, 14.05.2016)

DISPONIBILI RELAZIONI E APPROFONDIMENTI NELLA SEZIONE MATERIALI E AREA PROFESSIONISTI

 

LA DONAZIONE IN 90 MINUTI

Negli ospedali di Treviso e Oderzo e nei consultori della provincia sono stati installati alcuni monitor che propongono, a ciclo continuo, una serie di video per far comprendere alle future mamme, italiane e non, cosa sia la donazione del sangue cordonale, perché è sicura e quale sia la sua importanza.

L’immediatezza e la facilità di approccio del video ci permette di comunicare un tema spesso non facile ma, davvero, di vitale importanza.

“ANCHE NOI… NATI PER DONARE” AD EXPO 2015

logoExpoWeLa Federazione Italiana Adoces e Admor-Adoces lunedì 15 giugno 2015 al Vivaio Donne del Padiglione Italia, ad Expo 2015, ha presentato il progetto “Anche noi… nati per donare”, vincitore del concorso “Progetti per le Donne di WE-WOMEN FOR EXPO”.

Il progetto, fra i percorsi di eccellenza in Italia ed in Europa per la sua articolazione, gli strumenti operativi e il percorso adottato, si rivolge ad un target mai considerato prima e unisce all’obiettivo della donazione quello dell’integrazione. Il dono solidale del sangue cordonale diviene infatti un buon motivo per entrare in contatto con le donne di diversa etnia e cultura che vivono nel nostro Paese, per coinvolgerle in un percorso di conoscenza e comprensione favorendo il processo di integrazione socio–culturale e sensibilizzarle alla donazione.

Le potenziali donatrici sono di cruciale importanza perché portatrici di genotipi differenti dalla popolazione italiana e possono quindi contribuire all’accrescimento delle risorse biologiche vitali per aiutare i loro connazionali candidati al trapianto, che attualmente non trovano donazioni compatibili.

 

Clicca per saperne di più

DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE: SERVIZIO SU RAI 3, 05.01.2013

“E se domani”, il programma di divulgazione scientifica di Rai Tre, ha dedicato un servizio all’interno della prima puntata del 2013 alla donazione del sangue cordonale.
Un contributo chiaro e ben documentato, realizzato anche grazie al contributo di Adoces e dell’Ospedale di Treviso.

 

Anche quest’anno è possibile destinare il 5 per mille ad ADOCES. I modelli per la dichiarazione dei redditi CUD, 730 e UNICO contengono uno spazio dedicato al 5 per mille, in cui puoi indicare il suo codice fiscale dell’associazione: 93191940233. Grazie al tuo contributo, potremo incrementare le nostre iniziative per diffondere la cultura della donazione del sangue del cordone ombelicale e i finanziamenti alla ricerca.

 

Comments are closed.